Il nome deriva da Castra Praetoria, caserme dove risiedette la Guardia pretoriana in epoca romana. Lo stemma è il labaro della Guardia pretoriana in oro su sfondo rosso.

Nella suddivisione Augustea, l'area di questo rione era inclusa nella VI regione, Alta Semita, ed in parte minore nella VI, Esquilino. Il rione deve il suo nome ad una caserma. Questa si differisce da tutte le caserme esistenti, semplicemente per essere la più antica in assoluto. Il Castro Pretorio, la caserma del corpo speciale dei pretoriani, sfiora infatti i duemila anni e venne costruita nel 23 d.C. per volontà di Tiberio, il quale, come ricordato da Svetonio (in, 37), "a Roma fece costruire una caserma per i soldati delle coorti pretoriane, fino a quel momento senza una residenza fissa e disseminate presso vari alloggiamenti.". Certo che col declinare dell'impero, il "castro" cessò di esse una caserma in senso stretto del termine, es infatti inglobato nel circuito delle mura di Aureliano, attorno al 272 d.C., senza pertanto tradire del tutto la sua vocazione militare.